Normativa

NORME IN VIGORE

Per contribuire alla realizzazione del Mercato Unico Europeo, e pertanto alla stesura di regole comuni, Assopiuma ha promosso tramite l’Ente Italiano di Unificazione (UNI) la costituzione, nell’ambito del Comitato Europeo Norme (CEN), di un Comitato Tecnico: questo ha avuto il compito di elaborare una serie di norme europee riguardanti il piumino e la piuma usati come imbottitura per ogni tipo di articolo. In considerazione del cospicuo lavoro già svolto fin dal 1982 da ASSOPIUMA  nel settore della normazione su questo argomento, e a seguito della votazione favorevole in sede europea, il CEN ha assegnato all’Italia nel 1989 la Presidenza e la Segreteria del Comitato Tecnico, designato CEN/TC 222, “Piume e piumini e materiali relativi”.

UNI-EN 1161 Determinazione dell’umidità
UNI-EN 1162 Determinazione del numero indice di ossigeno
UNI-EN 1163 Determinazione del contenuto di oli e grassi
UNI-EN 1164 Determinazione torbidità di un estratto acquoso
UNI-EN 1165 Determinazione dei cloruri solubili nell’acqua
UNI-EN 1167 Dimensioni delle coperte imbottite di piuma e/o piumino
UNI-EN 1882 Massa commerciale di un lotto di piuma o piumino
UNI-EN 1883 Campionamento per le prove
UNI-EN 1884 Determinazione dello stato microbiologico
UNI-EN 1885 Termini e definizioni
UNI-EN 12130 Determinazione del potere di riempimento (volume massico)
UNI-EN 12131 Determinazione composizione quantitativa (metodo manuale)
UNI-EN 12132-1 Prova per tessuti di contenimento: sfregamento
UNI-EN 12132-2-A1 Prova per tessuti di contenimento: impatto
UNI-EN 12934 Etichettatura di composizione per imbottiture
UNI-EN 12935 Requisiti per lo stato igienico e la pulizia
UNI-ENV 12936 Determinazione deformazione permanente dopo fatica dinamica
UNI-EN 13088 Metodo per la determinazione della massa totale di un prodotto imbottito
e per la determinazione della massa dell’imbottitura
UNI-EN 13186 Specifica per articoli da letto imbottiti in piuma e piumino
UNI-EN 13536 Requisiti per abbigliamento leggero imbottito in piumino e piuma
UNI-EN 13542 Metodo per la determinazione della comprimibilità degli imbottiti in piumino e piuma
UNI-EN 13543 Misurazione dell’assorbimento d’acqua del materiale di imbottitura
UNI-EN 13854 Requisiti per le parti imbottite di mobili e cuscini
UNI-EN 13855-1 Misurazione dello spessore e della comprimibilità dei cuscini – Parte I: metodo di prova per rotazione
UNI-EN 13855-2 Misurazione dello spessore e della comprimibilità dei cuscini – Parte II: metodo di prove per oscillazione
UNI 9212-7 Determinazione della fragilià della piuma
UNI 9212-8 Metodi di prova – determinazione dell’odore anomalo
UNI 9212-9 Determinazione del ph dell’estratto acquoso dei materiali di piuma per imbottitura
UNI 9212-10 Determinazione del fattore di riflettanza diffusa nel blu (grado di bianco)
UNI 9212-13 Determinazione quali-quantitativadella composizione dei materiali di piuma metodo manuale
UNI 9212-15 Determinazione della massa volumica apparente, della compressibilità e del recupero elastico ritardato dei materiali di piuma
UNI 9212-16 Tessuti per il contenimento dei materiali di piuma per imbottitura e tessuti per rivestimento: requisiti
Regolamento (CE) n.1069/2009
 Norme sanitarie relative ai sottoprodotti di origine animale e ai prodotti derivati non destinati al consumo umano
Regolamento UE        n.142/2011  Recante disposizioni di applicazione del Regolamento n 1069/2009
Regolamento UE n.1007/2011 Relativo alle denominazioni delle fibre tessili e all’etichettatura e al contrassegno 

DI LEGGE

Assopiuma garantisce che i manufatti che riportano la propria etichetta soddisfano i requisiti di legge riguardanti sicurezza ed igiene, definiti dai decreti del Ministero della Sanità:

D.P.R. 23.01.1975 N. 845 che prevede che sui manufatti contenenti piuma e piumino o comunque imbottitura di origine animale venga posta un’etichetta inamovibile o una scritta indelebile che contenga le seguenti indicazioni:

1. Il nome e sede dell’azienda produttrice o distributrice del materiale o numero identificativo;

2. Dichiarazione che il materiale è stato sottoposto al procedimento di bonifica igienico-sanitario previsto dalla normativa vigente;

D.M. del 10.11.1976 N. 315, parzialmente modificato dal regolamento UE n. 142/2011, che stabilisce che piuma e affini destinati all’imbottitura devono essere sottoposti durante la loro lavorazione al seguente procedimento di bonifica:

  • 1. Selezionatura;
  • 2. Depolverizzazione;
  • 3. Lavaggio a fondo;
  • 4. Eliminazione dell’acqua in eccesso;
  • 5. Asciugamento;

Ordinanza Ministero della Sanità 14 Ottobre 1981 che estende l’applicazione della normativa vigente alla materia prima costituente l’imbottitura dei manufatti di importazione.